Assunzioni a tempo indeterminato di 4.447 docenti su posti di sostegno per l'anno scolastico 2013/2014 – Legge n. 128/2013: chiarimenti.

 

Il MIUR chiarisce, riguardo le immissioni in ruolo decretate ex legge 128/2013, che la rinuncia alla nomina in ruolo non comporta il depennamento dalla relativa graduatoria di posto comune esclusivamente per l'anno scolastico in corso e che l'anno in corso può essere considerato valido ai fini del superamento dell'anno di prova purché il docente presti servizio come supplente nella medesima classe di concorso (o in materie affini) e che raggiunga i 180gg di servizio previsti dalla normativa.

Chi rinuncia al ruolo sul sotegno, dunuque, sarà cancellato (al termine del corrente anno scolastico) anche dalla relativa classe di concorso/posto comune da cui è derivato il punteggio ai fini dell'inserimento nell'elenco di sostegno.

Scarica la Nota prot.n. 1441 del 20 febbraio 2014