Con nota MIUR Prot. n. 3214 del 30 gennaio 2015, si dettano istruzioni e chiarimenti in merito alla procedura di scorrimento delle graduatorie in caso di candidati ammessi con riserva e di candidati già abilitati tramite PAS. Il Ministero dell'Istruzione chiarisce, anche, le modalità di iscrizione in caso di numero di vincitori inferiore rispetto al contingente previsto e la possiblità frequenza del Tirocinio Attivo nelle scuole per i candidati in servizio presso istituzioni scolastiche di altra Regione rispetto a quella in cui si svolgeranno i corsi TFA II Ciclo.

Il MIUR rende noto, uniformandosi alla decisione precedentemente presa dal CRUI, che in caso di candidati ammessi con riserva (in virtù di provvedimenti cautelari del Tribunale Amministrativo) e collocati in posizione utile nelle graduatorie definitive (ricorrenti rientrati nel numero dei vincitori), è necessario scorrere le graduatorie in modo tale da ammettere anche i candidati (non ricorrenti) che sono rimasti esclusi a causa dell'inclusione nelle graduatorie dei candidati ammessi con riserva. 

Chiarita, anche, la posizione dei candidati ammessi al TFA II Ciclo che avevano già conseguito una medesima abilitazione attraverso i corsi PAS: tali candidati potranno comunque accedere al corso TFA e le graduatorie potranno scorrere fino ad ammettere un numero di candidati non abilitati pari al numero dei posti disponibili e previsti dal D.M. 312/2014. 

Gli idonei I ciclo TFA, che nel frattempo hanno conseguito l'abilitazione attraverso PAS, sono ammessi in soprannumero. 

Chiarito, inoltre, che in caso il numero di candidati presenti nelle graduatorie di alcune classi di concorso risulti inferiore rispetto ai contingenti previsti dal D.M. 312/2014, le istituzioni accademiche sono autorizzare a procedere ugualmente con l'immatricolazione dei candidati.

Per quanto riguarda la frequenza del Tirocinio, il MIUR precisa che ai candidati, iscritti al TFA in una Regione, che svolgono servizio in un'altra Regione con contratto fino al 31 agosto o al 30 giugno, e' concesso di svolgere l'attività prevista per il tirocinio attivo nelle scuole della Regione di servizio. Il Tirocinio potrà essere svolto presso la stessa sede di servizio o presso una istituzione scolastica vicina.

Per gli iscritti a classi di concorso con percorso unificato (cosiddette abilitazioni "per ambito"), il Ministero dell'Istruzione conferma l'obbligo di svolgere l'attività di Tirocinio prevista presso istituzioni scolastiche sia di I, sia II grado.

Scarica la Nota MIUR n. 3214/2015