Il Consiglio di Stato si è espresso sulla dirimente questione della validità del diploma magistrale ad indirizzo linguistico, conseguito entro a.s. 2001/02, ai fini della partecipazione al concorso bandito ex DDG 82/2014 per l'insegnamento nella scuola dell'infanzia e della scuola primaria. Proprio sulla validità del titolo in esame, il TAR del Lazio, trovandosi a giudicare sull'argomento, aveva già emanato diversi provvedimenti con decisioni discordanti: talvolta aveva affermato la validità del titolo e altre volte l'aveva negata. Oggi il Consiglio di Stato sancisce in via definitiva la validità del titolo in questione.

Nella motivazione della sentenza, infatti, si legge: "come ricerca e realizzazione di innovazioni degli ordinamenti e delle strutture è stata autorizzata ed attuata dall'Istituto magistrale in vista del nuovo assetto dell'istruzione elementare, nel cui ordinamento didattico è ora compreso l'insegnamento della lingua straniera, e della formazione (anche a livello universitario) degli insegnanti elementari, tanto è che entrambi i corsi di sperimentazione (quello ad indirizzo linguistico e quello ad indirizzo pedagogico) tenuti in contemporanea dal medesimo Istituto, sono stati articolati in cinque anni di studio, con possibilità di accesso, a conclusione del I ciclo, a tutte le facoltà universitarie".

Pubblicato il 19 settembre 2014