Speciale Scuola

Il Tribunale del Lavoro di Roma emette nuova sentenza di accoglimento su ricorso promosso dal sindacato ANIEF e patrocinato dall'Avv. Salvatore Russo. La sentenza conferma il diritto dei docenti pluriabilitati a modificare la scelta pregressa, avvenuta all'atto del primo inserimento in Graduatoria a Esaurimento, e a spostare i 24 punti del bonus SSIS da una classe di concorso all'altra in occasione delle successive procedure di aggiornamento delle Graduatorie.

La Corte d'Appello di Roma, con la sentenza dello scorso 18 marzo n. 2488/2015, ribadisce il principio di non discriminazione tra docenti con contratto di lavoro a tempo determinato e rispettivo personale di ruolo, attribuendo alla docente appellata il diritto a vedersi riconosciuta la medesima retribuzione spettante ai lavoratori a tempo indeterminato in applicazione del CCNL di categoria.

Commento a cura dell'Avv. Salvatore Russo

Il comma 1, art. 12 del ddl Scuola sostituisce il comma 4-bis dell'articolo 10 del decreto legislativo 6 settembre 2001, n. 368, escludendo dalla stipula di contratti a tempo determinato il personale docente, educativo, amministrativo, tecnico ed ausiliario presso le istituzioni scolastiche ed educative statali, che hanno maturato o andranno a maturare oltre 36 mesi, anche non consecutivi, per la copertura di posti vacanti e disponibili. Tuttoscuola chiede parere sulla legittimità di tale previsione normativa all'Avv. Salvatore Russo.

Il meccanismo utilizzato per l'esclusione dalle immissioni in ruolo previste dal ddl Scuola è quello chirurgico della deroga alla normativa vigente, e proprio sulla legittimità dell'utilizzo di questo particolare strumento Tuttoscuola ha chiesto un parere all'avvocato Salvatore Russo, esperto di diritto scolastico di Roma.

L'art. 8 del disegno di legge sulla Buona Scuola (Disposizioni in materia di autonomia scolastica, offerta formativa, assunzioni e formazione del personale docente, dirigenza scolastica, edilizia scolastica e semplificazione amministrativa) prevede un piano straordinario di immissioni in ruolo che ha fatto molto discutere. Tuttoscuola richiede, sull'argomento, il parere dell'Avv. Salvatore Russo.