Rassegna Stampa Studio Legale Russo

La piena conferma sul corretto operato dell'ANIEF e sulla fondatezza delle ragioni che sostengono il diritto al reinserimento, a domanda, dei docenti cancellati negli aggiornamenti precedenti per non aver prodotto domanda, arriva grazie all'ennesima vittoria in Tribunale conseguita dall'Avv. Salvatore Russo che, dopo la consolidata giurisprudenza e i soddisfacenti successi ottenuti presso il Tribunale del Lavoro di Roma, conquista per il nostro sindacato anche il Tribunale di Tivoli che dà piena ragione al nostro legale e acclara il diritto al reinserimento in Graduatoria a Esaurimento dei docenti cancellati.

La Corte Suprema di Cassazione – Sezioni Unite Civili – con la Sentenza n. 25011/2014 si è interrogata sulla competenza giurisdizionale riguardo la mancata attribuzione delle ore di sostegno all'alunno con disabilità grave propendendo per la competenza del Giudice Ordinario allorquando il monte ore previsto nel Piano Educativo Individualizzato non viene rispettato in pieno da parte dell'Amministrazione scolastica.

Commento a cura dell'Avv. Salvatore Russo

Pietro Perziani commenta la Sentenza CGUE.

"La recente sentenza della Corte di Giustizia europea giunta a conclusione della campagna di ricorsi per la stabilizzazione dei precari promossa dall'ANIEF, ha avuto un'amplissima risonanza, per cui sembra inutile entrare nel merito; la sentenza risulta molto importante anche per i ricorsi sulla perequazione interna. C'è un primo motivo di ordine pratico - sostiene Pietro Perziani - i ricorsi sono curati dallo stesso pool di avvocati che ha promosso i ricorsi su cui la Corte di Giustizia europea si è pronunciata in modo favorevole, da Walter Miceli a Fabio Ganci e Salvatore Russo, per cui possiamo dire che senz'altro siamo in buone mani".